Regolamento

REGOLAMENTO DEL FONDO “GIOVANNI RANALLI”

Titolo I – Finalità e compiti
Art. 1 – Definizione
Il fondo “Giovanni Ranalli “, costituito da libri, quadri e oggetti diversi donati dal senatore Giovanni Ranalli alla Scuola Elementare Cesare Laurenti di Civitavecchia, è istituito come servizio informativo e culturale a favore della comunità cittadina ed è collocato nel plesso scolastico ubicato in via XVI Settembre.
Art. 2 – Attività e finalità
Il Fondo assicura un servizio di conservazione, consultazione e diffusione dei documenti scritti, audiovisivi, multimediali, grafici con finalità formative e informative. Il Fondo promuove l’accesso al patrimonio del fondo anche tramite il sito Internet localhost/fondoranalli.org
Titolo II – Funzionamento ed organizzazione interna
Art. 3 – Servizi all’utenza
Il Fondo che si avvale di personale volontario assicura , previa registrazione di ciascun utente, un servizio pubblico gratuito ed un orario di apertura che garantisca l’accesso, la consultazione e, qualora previsto, anche il prestito dei documenti conservati.
Il Fondo espone al pubblico il proprio orario di apertura e fornisce preventiva informazione all’utenza su ogni variazione apportata.
Il periodo di chiusura annuale, per consentire il riordino del materiale conservato, coinciderà con la sospensione estiva delle attività scolastiche erogate agli alunni.
In caso di mancata restituzione dei prestiti entro i limiti fissati, dopo un primo sollecito, sarà addebitato al detentore il costo aggiornato dell’opera.
Art.4 – Catalogazione
Per la ricerca del materiale documentario, la biblioteca mette a disposizione dell’utente i seguenti cataloghi:
1) catalogo alfabetico per autori e titoli;
3) catalogo alfabetico per soggetto;
4) catalogo alfabetico dei periodici;
5) catalogo del materiale multimediale;
6) catalogo delle opere grafiche e dipinti ;
7) cataloghi di materiali diversi, miscellanea..
La catalogazione dei libri viene effettuata utilizzando la classificazione Dewey.
Art. 5 – Riproduzioni
Di norma la riproduzione di materiale documentario non protetto da copyright è ammessa, ma tale operazione non deve danneggiare il documento.
La riproduzione, totale o parziale, di materiale documentario raro o di pregio è consentita, solo previa autorizzazione scritta.
Art. 6 – Rilevazione dati
Il Fondo raccoglie ed elabora dati statistici relativi ai servizi e all’utenza nel rispetto della legge sull’uso e la tenuta dei dati personali.
Titolo III – Servizi all’utenza
Art. 7 – Accesso
L’accesso alla biblioteca è libero per le persone di tutte le età e nazionalità. E’ necessario compilare un’apposita scheda con i dati personali che verranno trattati in conformità a quanto previsto dalle leggi in materia di tutela dei dati personali.
L’utente può chiedere al personale addetto informazioni, consulenza, assistenza nella ricerca del materiale documentario e prelievo dello stesso.
Art. 8 – Prestito
Il materiale documentario può essere concesso in prestito, ad eccezione del materiale raro e di pregio, a quanti avranno compilato e sottoscritto per accettazione il presente Regolamento.
I soggetti che accedono al prestito sono responsabili della tutela, dell’integrità e della restituzione del materiale documentario nei termini fissati. In caso di cambiamento di indirizzo, l’utente è tenuto ad informare la biblioteca.
Chiunque intenda accedere ai locali del Fondo Ranalli dovrà esibire un documento personale di riconoscimento, per la registrazione dei dati personali sulla tessera per il prestito, che sarà conservata in biblioteca. Coloro che, per ragioni di età, non sono muniti di un documento personale di riconoscimento, per essere ammessi al prestito dovranno essere accompagnati da persona adulta, che si renderà garante a tutti gli effetti.
Salvo deroghe particolari, ogni utente può ricevere contemporaneamente in prestito al massimo tre unità documentarie e non può prestare ad altri le opere ottenute in prestito.
La durata del prestito è di quindici giorni; tale termine massimo può essere prorogato, su richiesta dell’utente, previa verifica della presenza di prenotazioni da parte di altri utenti. Particolari motivi possono giustificare la richiesta di restituzione prima della scadenza fissata.
Ogni nuovo prestito è condizionato all’avvenuta restituzione del materiale avuto in prestito precedentemente.
Gli utenti potranno prenotare il prestito di materiale documentario, acquisendo diritto all’avviso di disponibilità del materiale ed alla precedenza rispetto ad altri utenti. In assenza di rinnovo della prenotazione, la stessa si intende annullata se non soddisfatta entro sette giorni.
I servizi forniti dal Fondo sono gratuiti quando non comportino costi diretti per la singola prestazione.
Art. 9 – Violazioni
L’utente che non restituisca, entro la scadenza prevista, il materiale avuto in prestito, viene sollecitato tramite gli ordinari mezzi di comunicazione. In caso di inottemperanza gli verrà chiesto con lettera raccomandata la restituzione del materiale, oltre l’addebito delle spese postali.
In caso di mancata restituzione, entro i limiti fissati e dopo i solleciti, al detentore sarà addebitato il costo aggiornato dell’opera.
L’utente che smarrisce un documento o lo restituisce deteriorato, è tenuto a consegnare al Fondo un altro esemplare nuovo dell’opera non restituita o altrimenti a rifondere un importo pari al valore aggiornato di mercato del documento smarrito o deteriorato.
Titolo IV– Rapporti con l’utenza e norme di comportamento
Art. 10 – Informazione
Il presente Regolamento è esposto al pubblico nell’ingresso dei locali utilizzati dal Fondo Ranalli ed è inoltre pubblicato sul sito localhost/fondoranalli.org dove è consultabile anche lo schema di classificazione del materiale documentario, delle collezioni, foto e dipinti costitutenti il patrimonio del Fondo, i nominativi dei volontari addetti.
L’utente può avanzare, inoltre, in forma scritta ed orale, proposte tese al miglioramento dell’organizzazione, delle prestazioni della biblioteca, così come può inoltrare critiche e reclami.
Art. 11 – Comportamento e responsabilità
Nella sala della biblioteca è d’obbligo il silenzio e un comportamento corretto e rispettoso nei confronti dei presenti.

Fondo Giovanni Ranalli
via XVI settembre
c/o Scuola Elementare Cesare Laurenti
00053 Civitavecchia RM
www.fondoranalli.org